Con il Marocco per la tutela del lavoro agricolo

Con il Marocco per la tutela del lavoro agricolo

Questa mattina ho avuto l’onore di prendere parte a un incontro con l’assessore alla Sicurezza della Regione Campania Mario Morcone, il console generale del Regno del Marocco Abdelkader Naji e la console della Repubblica di Tunisia a Napoli Beya Abdelbaki. Un incontro che ho promosso e fortemente voluto, nel quadro di relazioni tra la Commissione Aree Interne, la giunta regionale e le rappresentanze dei Paesi nordafricani. Abbiamo discusso di quanto siano importanti i rapporti tra le nazioni, fondati sui principi di inclusione e integrazione. Al centro del confronto anche il fenomeno, oramai atavico, del caporalato, per contrastare il quale ci battiamo da anni in Consiglio regionale. I nostri sforzi devono essere tesi a migliorare la qualità della vita delle comunità di migranti che vivono nelle aree interne. Dobbiamo costruire ponti tra popoli e istituzioni, creando nuove relazioni istituzionali ed economiche, favorendo rapporti e sinergie tra gli imprenditori e le eccellenze dei rispettivi territori. Il Marocco e la Tunisia sono protagonisti di grandi investimenti, con un mercato in rapidissima crescita dopo la crisi pandemica. Dialogare con i Paesi che insistono sul Mediterraneo è una delle iniziative che abbiamo voluto promuovere come Commissione, superando le distanze e creando network internazionali. Mi preme ringraziare l’assessore Morcone per la disponibilità e la grande sensibilità dimostrate, con l’auspicio che momenti come quello di oggi facciano da apripista per una proficua collaborazione tra la nostra Commissione e l’assessorato.