News Regione Campania: La giunta approva il piano di dimensionamento scolastico

La giunta regionale della Campania approva il piano di dimensionamento della rete scolastica e la programmazione dell’offerta formativa dell’anno scolastico 2024/2025, un piano programmatico di interventi e misure finalizzati ad un più razionale utilizzo delle risorse umane e strumentali. Il Ministero delle finanze, con decreto del 30 giugno 2023 ha infatti definito i Criteri per la definizione del contingente organico dei dirigenti scolastici e dei direttori dei servizi generali e amministrativi aa.ss. 2024/2025, 2025/2026, 2026/2027 nonché individuate le Dotazioni organiche dei dirigenti scolastici e dei direttori dei servizi generali e amministrativi. Dalla delibera di giunta regionale emerge che “il numero di sedi scolastiche attivabili annualmente in ogni Regione è determinato utilizzando come coefficienti di calcolo i seguenti valori, relativi al numero di alunni: – per l’anno scolastico 2024-2025: 961; per l’anno scolastico 2025-2026: 949; per l’anno scolastico 2026-2027: 938” e “per rendere graduale il decremento del numero delle sedi in applicazione della nuova disciplina, il numero di sedi stabilito viene incrementato di un fattore percentuale pari a 1,80% nell’anno scolastico 2024/2025, 1,80% nell’anno scolastico 2025/2026 e 1,40% nell’anno scolastico 2026/2027”. Dunque, per quanto riguarda la provincia di Salerno l’istituto comprensivo Futani assorbirà l’Aldo Moro di Vallo della Lucania; l’istituto comprensivo Castel San Lorenzo-Ipsct Laurino accorpa l’istituto comprensivo Piaggine. Anche Sant’Arsenio vedrà la riduzione degli istituti scolastici con la costituzione dell’istituto omnicomprensivo A.Sacco che accorpa l’Ic Sant’Arsenio; medesima situazione a Centola e Rofrano dove l’Ic G. Speranza accorpa il don Antonio Lettieri. A Contursi Terme sarà costituito un solo istituto omnicomprensivo con l’Epicarmo Corbino che accorpa l’istituto comprensivo Contursi. Novità anche per quanto riguarda Buonabitacolo e Montesano sulla Marcellana con quest’ultimo che accorpa l’Ic Montesano. Chiaramente, nulla di nuovo anche per Castel San Giorgio con l’Ic Lanzara che accorpa il Rita Levi Montalcini; a Pagani sarà costituto istituto comprensivo costituito dalla Pagani A. Criscuolo e dai plessi Collodi, San Giuseppe Artigiano e Forteco Dal Pagani III; sempre a Pagani, l’Ic Sant’Alfonso Maria De Liguori accorpa il plesso Flaucinola-Ex Mangioni da Pagani III. Accorpamenti anche tra Nocera Inferiore e Pagani con il Domenico Rea che accorpa il Ten. Cc. Marco Pittoni. A Sala Consilina, invece, Ic Sala Consilina – Viscigliete accorpa Ic Camera. A Montecorvino Rovella l’omonimo istituto comprensivo di Macchia accorpa l’Ic Romualdo Trifone. Accorpamenti anche tra Caggiano e Polla con l’Ic di quest’ultimo che accorpa il Caggiano. Sarà invece l’istituto comprensivo Buccino ad accorpare l’Ic San Gregorio Magno. Passando alla Costiera Amalfitana nessuna novità rispetto a quanto già annunciato tra il Marini-Gioia di Amalfi che accorpa l’Iis Maiori-P. Comite; l’Ic Tramonti-G. Pasolini accorpa invece l’istituto comprensivo Ravello Scalo. A Cava de’ Tirreni, ancora, l’Ic Balzico accorpa l’Ic Giovanni XIII. Accorpamenti anche tra Agropoli e Ogliastro Cilento con il Vico-De Vivo che accorpa l’Ic P. Visconti ad eccezione dei plessi Rutino che sarà invece accorpato all’istituto comprensivo Agropoli San Marco. L’Ic Dante Alighieri di Sapri accorpa invece i lessi da Ic Santa Marina Policastro; l’Ic Parmenide di Ascea accorpa invece i plessi Casalvelino da Ic Casalvelino. Situazione complessa a Castelnuovo Cilento: sarà realizzato l’istituto omnicomprensivo Ancel Keys che accorpa i plessi di Castelnuovo dell’Ic Casalvelino e Ic Patroni di Pollica tranne i plessi di Montecorice che saranno invece accorpati con l’istituto comprensivo Castellabate. L’Ic Omignano-Da Vinci, invece, accorpa l’istituto comprensivo Gioi Cilento. A Mercato San Severino, invece, il Mercato San Severino I accorpa la sede centrale Mercato San Severino San Tommaso mentre il Mercato San Severino II accorpa la sede succursale Del San Sev. S. Tommaso. A Siano invece sarà costituita la nuova istituzione scolastica Istituto comprensivo Siano che accorpa I.C. Bracigliano. A Salerno, invece, l’Ic Mari accorpa i plessi di Ic Barra (sspg XX settembre); sarà inoltre costituita la nuova istituzione scolastica Ic Barra, plessi lungomare Trieste-Abbagnano e scuola media Lanzalone+ Ic Vicinanza-Pirro. Ic Calcedonia di Salerno accorpa invece i plessi di Giovi Piegolelle e Giovi Casa Polla dell’Ic Ogliara Giovi mentre i plessi di Ogliara e San Mango saranno accorpati all’Ic San Tomaso D’Aquino. Sempre nella cittàè capoluogo l’Ic Alfano Quasimodo accorpa i plessi Gatto dell’Ic Don Milani e Mazzetti dell’Ic Monterisi mentre il plesso di via Loria del Monterisi sarà unito al plesso di via Corenzio del don Milani. A Pontecagnano Faiano, invece, l’Ic Amedeo Moscati accorpa i plessi dell’Infanzia Campo Sportivo, infanzia Sant’Antonio via Palinuro, primaria Campo Sportivo, primaria Sant’Antonio e secondaria Fonseca da Ic E. Pimentel Fonseca. Invece, l’Ic Picentia, sempre a Pontecagnano, accorpa i Plessi Infanzia Arcobaleno, Infanzia Sorriso di Bimbi e Primaria Dante Alighieri da I.C. E. Pimentel Fonseca. Infine, a Roccadaspide sarà costituito l’istituto omnicomprensivo: Parmenide che accorpa l’ist. compr.Roccadaspide. Invece, per quanto riguarda il centro provinciale istruzione per gli adulti a Salerno sarà attivata la nuova sede distaccata del Cpia Salerno con proprio codice meccanografico da costituire nel comune di Atena Lucana presso la scuola secondaria di I grado di Atena Lucana capoluogo per l’erogazione dei percorsi per adulti e giovani adulti, italiani e stranieri. Sempre in termini di offerta formativa, ad Agropoli presso l’istituto di istruzione superiore Vico-De Vivo sarà attivato l’indirizzo turismo, settore tecnico economico; presso l’istituto tecnico F.Besta-Gloriosi di Battipaglia sarà riattivato l’indirizzo grafica e comunicazione classi prima e seconda a.s.2024 2025; presso l’istituto XO Montesano Sulla Marcellana sarà attivato l’indirizzo Tecnico di “Trasporti e Logistica” nell’ITE per Turismo di Montesano; presso l’istituto di Istruzione Superiore “Ancel Keys” di Castelnuovo Cilento sarà attivato un percorso di istruzione ad indirizzo Alberghiero presso il Carcere di Vallo della Lucania. A Nocera Inferiore, invece, presso l’istituto tecnico industriale Marconi sarà attivata l’articolazione “Automazione” dell’indirizzo Elettronica ed Elettrotecnica mentre al Domenico Rea sarà attivato un nuovo indirizzo di studi liceo scienze umane opzione economico – sociale presso la sede di San Valentino Torio. Per quanto riguarda i percorsi di II livello Sia Anno scolastico 2024/2025 all’istituto D’istruzione Superiore “Della Corte Vanvitelli” di Cava de’ Tirreni sarà attivato il Corso di 2° Livello per Adulti ad indirizzo “Grafica e Comunicazione” per l’anno scolastico 2024/2025; a Salerno presso l’Istituto Statale Di Istruzione Superiore “Giovanni XXIII” si registrerà la sostituzione dell’opzione Cmn attualmente attiva con Caim/Caie (codice Itai); sempre presso il Giovanni XXIII sarà attivato il Corso di 2° Livello per Adulti del professionale per i servizi commerciali mentre al Focaccia saranno attivati Corsi di 2° Livello per Adulti – Settore Tecnologico – “Elettronica ed Elettrotecnica” e “Informatica e Telecomunicazioni” dall’anno scolastico 2024/2025. infine, all’Istituto Statale Di Istruzione Secondaria Superiore “E. Corbino di Contursi Terme sarà attivato il corso serale indirizzo Ipseoa.